Fatturazione elettronica e- commerce

Dal 1° gennaio 2019 scatta l’obbligo in Italia della fatturazione elettronica, ma la domanda che più mi sento ripetere in quesi giorni è:

Se ho un e-commerce come devo fare?

In questo articolo proverò a darti una risposta dettagliata in modo che tu possa essere a conoscenza di come adeguarsi.

Prima di entrare nel dettaglio farei una premessa per spiegare cos’è l’e-commerce diretto e indiretto.

E-commerce diretto:

Per commercio elettronico diretto si intende la vendita di servizi e beni es: libri in formato digitale, musica, software sto facendo riferimento a tutti i prodotti/servizi che non si possono toccare (immateriali) che ai fini IVA vengono considerati come “prestazioni di servizi”

E-commerce indiretto:

Per commercio elettronico indiretto si intende la vendita di beni che sono destinati a essere consegnati materialmente es: smartphone, pallone, bicicletta, occhiali etc…

Quindi come ti devi comportare?

Dal 1° gennaio 2019 se hai un E-commerce diretto sei obbligato a emettere fattura elettronica e inviarla tramite il sistema di interscambio dell’Agenzia delle Entrate.

Se hai un E-commerce indiretto sei esonerato dall’obbligo di emissione di fattura salvo che:

  • L’utente non la chieda espressamente
  • Il compratore non sia una P.iva (esclusi i regimi forfettari)

A questo punto che modifiche tecniche devi apportare al tuo E-commerce?

A tali fini è necessario che nel sito web l’utente possa decidere se acquistare il prodotto da privato o da Azienda. Nel caso fosse un’Azienda è necessario implementare i seguenti campi:

  • Pec (indirizzo di posta certificata)
  • Codice Sdi a sette caratteri